Blog Gentest

Prof. Dr. Reinhard Renneberg
 Prof. Dr. Reinhard Renneberg

Gene del Guerriero

Sono una persona pacifica. Almeno così pensavo. Ma amo anche prendere decisioni chiare e veloci. Hong Kong è proprio il posto giusto per me. Qui si ricevono risposte alle e-mail prima che vengano lette. La lentezza tedesca mi innervosisce …

Ho inoltre da poco dato il mio consenso, quando la ditta svizzera di genetica iGENEA mi ha proposto di testare il mio "Gene MAOA". La variante genetica MAOA-L porta ad una maggiore propensione al rischio ma permette inoltre di valutare meglio le possibilità di successo in situazioni critiche. MAOA è la variante A dell'enzima monoamminossidasi. L'enzima demolisce i neurotrasmettitori del corpo ovvero le sostanze che trasportano gli impulsi nervosi (es. la dopamina).

La L nella dicitura MAOA-L sta per »low« (basso). L'enzima viene prodotto solo in quantità minime. Viene dunque demolita minore quantità di dopamina e la concentrazione rimane alta. Il corpo si trova in »alta tensione«.

Ma tutto questo è di interesse a livello sociale?

Assolutamente: il comportamento umano è una sfera molto complessa e viene influenzata sia dai geni sia dalle circostanze esterne. Per questo i ricercatori parlano di alti e bassi rischi. Voler prevedere la propria propensione alla violenza o il proprio spirito combattivo con semplici test genetici non è possibile.

E in me cosa succede?

iGENEA certifica tre copie del gene. Un generale nato quindi! Anche se morire di una morte eroica per la patria non è la mia filosofia, sono per di più anti-militare …

Per questo ora mi interesso ad un'altra combinazione genetica: la mutazione »Avoidance of Errors« (Evitare l'errore). Quanto è radicata la mia propensione ad imparare dagli errori commessi? Il risultato sarà disponibile in quattro settimane.

Pensieri eretici: non sarebbe necessario far sottoporre a quest'ultimo test i bancari e i futuri comandanti in capo di tutti i paesi del mondo?

Hongkong, 01.02.2014

Archivio